Recanati… di male in peggio.

Per le vie ed in alcuni locali del centro storico recanatese, circola oramai da alcuni mesi due volantini secondo alcuni, o due giornalini ciclostilati secondo altri che si intitolano Recanati Male e Recanati Peggio.

Leggendo le prime pagine si capisce subito la direzione presa dagli autori – lontani dal politically correct che spegne i toni e giustifica Fini e mezzi – gli anonimi autori si trovano in una cittadina dove la locale informazione è poca e diluita nelle nebbie mattutine, accordata con il palazzo e timorosa dei Signori G., C., etc… Con il primo numero, poi, si sono scontrati con opachi amministratori, oramai da molto tempo nella stanza dei bottoni, che necessitavano un lucidatina.

Credo che il principale obiettivo delle due uscite sia, sicuramente, quello di dare uno scossone alle anime ed alle menti degli assopiti recanatesi che, tra l’altro, si sono anche sorbiti le scritte neo-fasciste e vietate dalla costituzione di Forza Vecchia (come appellano gli stessi di Recanati male il gruppo di estrema destra).

Leggendo l’articolo, appunto di A.T., apparso anche sul Resto del Carlino, si apprende che “la scossa” qualcuno l’ha pure presa reagendo con richieste alla magistratura di indagare sul foglio da un lato, e dall’altro, apprezzandone il tono sagace, si discostano dalla terminologia utilizzata contro gli antagonisiti politici. Per completezza và sottolineato che A.T., però, nota alcune differenze tra la precisazione di Flamini e il suo intervento al Consiglio Comunale. Che sia un po’ opaco anche lui!?

I fogli usciti non hanno un direttore ne tanto meno un autore degli articoli. A quanto dichiarato dalla Presidente Corvatta della locale ARCI, il consiglio di redazione è stato tenuto presso il locale dell’associazione ma, è facile intuire, che il materiale molto probabilmente sia circolato attraverso la rete e sia stato pubblicato senza alcun filtro ne sta a rappresentare un pensiero collettivo ma, bensì, il personale punto di vista dell’autore.

Nel sito indicato nel primo foglio, non vi è una versione elettronica ma con buona volontà e lo scanner, sono riuscito a scansionare e confezionare per holymount una versione PDF di entrambe le uscite. Lo distribuiamo anche sul nostro blog per l’originalità dei suoi contenuti, al di là di ogni questione politica e di appartenenza in genere che, in quanto prettamente recanatese, potremmo definire estera.
Icona PDF Recanati maleIcona PDF Recanati peggio

2 pensieri su “Recanati… di male in peggio.

  1. ottimo rod.. ottimo..
    sosteniamo queste iniziative di criticismo sociale, senza sposarne completamente la prospettiva ne possiamo sposare i modi, affatto da denuncia dati i tempi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *