V2-Day

Mancano pochi giorni per il V2-Day e, come per il precedente, mi sento di appoggiare e condividerne i fini dell’azione ma, al contempo, non sono in linea nei modi e nelle maniere cui viene impostata la cosa. In particolare non condivido affatto il volantino dove, nel giusto processo portato avanti con il v2 day, si sono equiparati Emilio Fede con Antonio Di Bella e, sempre in questo volantino, si punta il dito verso dieci persone si colpevoli ma certo non le sole.

Concordando appieno con i tre punti fondamentali, invito quindi alla firma nei punti di Civitanova Marche lungo Corso Umberto I° oppure a Macerata in Corso Cairoli. Mi raccomando inoltre di segnalare la vostra provenienza in modo che sappiamo subito se possono raccogliere la nostra firma in quanto fuori dal territorio comunale.

EDIT: Oggi 26 ho firmato a Civitanova Marche… speriamo bene.

Tabula Rasa Elettrificata

In modo bypartisan se ne sono andati, hanno lasciato la loro ultima dichiarazione, più o meno tutti recitato il loro mea culpa, restituito il tesserino da parlamentare, visto svaniti i sogni da BabyPensionato insieme ad uno stipendio non da poco e l’utile immunità parlamentare. Se ne sono andati sia a destra che a sinistra, senza esclusione.

Si sono tolti di mezzo partiti e partitini, nella maggior parte presi solo dalla loro poltrona e da quello che si poteva ottenere da quella privilegiata posizione; immolandosi, se necessario (e forse lo è stato), per la morte di tutti i Filistei.

Ma non è stato lasciato nessun posto vuoto. I trombati sono stati prontamente sostituiti da uomini e donne fidati, che devono rendere conto al loro capogruppo che al contempo è stato loro selezionatore e, a seconda della posizione in lista, loro datore di lavoro. Viene da se che la scelta è caduta su personalità di alto profilo che avevano qualità quali: influenza in un certo settore, vivo e personale interesse verso quella o quell’altra cosa da amministrare, passione per il pellame dei pregiati scranni di Palazzo Montecitorio o Madama ovvero associati certi al Circolo del Libbero Pensiero.

In nome del popolo pecorone il 14 Aprile 2008, le elezioni hanno sancito la vittoria del partito del pensiero unico ufficializzando la nuova repubblica plutocratica italiana.

Pensare, agire e protestare autonomamente sarà pratica malevola e sconcia. Essere diversi sarà come essere mosche, bruciate vive in questa nuova tabula rasa elettrificata.

Revisionismo storico

“… si respira quelle facce da senso critico come quando uno vede una partita di pallone non ce la fa tutti sono professori”

“CORDATE” ELETTORALI

SCHERZETTO SEMISERIO:ABSIT INJURIA!
DETTO DIVERSAMENTE:SENZA OFFESA!
UNA RIMA VERGATA IN FRETTA E FURIA,
PER LA FARSESCA ELETTORAL CONTESA!

Poichè nella campagna elettorale
Si parla molto spesso di cordate,
Le corde sono state preparate,
Su tutto il territorio nazionale –

Locale, Provinciale e Regionale –
Tutte coi cappi e bene insaponate,
Nelle diverse piazze collocate:
Per una impiccagione virtuale! *

Le corde sono pronte, e i cittadini
Aspettano con ansia quel momento,
Ivi compreso il Professor Sardini,

Al fine di sgombrare il Parlamento,
E risparmiare un sacco di quattrini,
Con il capestro: classico strumento!

* Simbolica, fittizia, immaginaria.

Potenza Picena,  Prof.?Arturo Sardini
31/3/2008.

CHIUSA

 CON I POLITICANTI A “PENDOLONE”,
RISORGEREBBE L’ITALA NAZIONE!
E I CITTADINI ANDREBBERO A VEDERE,
APPESI AI PALI,?I SERVI DEL POTERE!

– sonetto n° 3259 –