Lezioni di libertà democratica

Democraticamente e legalmente un gruppo di teste di cazzo irrompe oggi (con un furgone passato inosservato) in Piazza Navona nella manifestazione di Roma, quello che succede ce lo racconta “l’invasato comunista” Curzio Maltese…

E lo vediamo direttamente qui in un secondo momento:
http://it.youtube.com/watch?v=hDQjj1CYV4I

A mente fresca… [edit del 1 nov 2008]

Il video qui sopra, l’ho riproposto dopo averlo visto sul sito di Beppe Grillo e, sempre su quel blog, sono apparsi altri video che sono stati proposti come prova certa della complicità delle Forze dell’Ordine. Smentite e semplici congetture hanno però smontato la polemica e la certezza è sicuramente “sfumata”, lasciando però l’ombra di un lassivismo da parte di chi, al posto di tutelare l’ordine pubblico, ha preferito guardare altrove.

2 pensieri su “Lezioni di libertà democratica

  1. É lamentabile (si dice cosí?) má é pure il solito: la polizia non serve a quello che, teoricamente, dovrebbe servire. Lo stesso vale per la democrazia, per i politici, per la chiesa catolica, per il denaro, per il (libero) mercato…
    É tutto uno scherzo, tutto uno spot, pubblicitá: niente di vero, soltanto parole che ci ingannano, per convincerci, per assumire, per sommeterci tacci e buoni.
    Il probblema é quando uno si accorge della truffa…

  2. Concordo con te Pablo, si tutela un ordine delle cose, qualcuno lo chiama nuovo ordine, ma è certo che quello pubblico (di ordine) viene dopo… moolto dopo.

Rispondi a PabloParraLaCigarra Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *