ADSL Potenza Picena: Alice nel paese delle meraviglie!

Anche se il titolo può far immaginare buone notizie, ritorno sulla vicenda della banda larga a Potenza Picena per segnalere purtroppo gravissime carenze nel servizio offerto da Telecom Italia.

Segnalato anche dalla nostra lettrice Francesca,  il servizio Alice di Telecom sta dimostrando un grave mancanza di banda. Intorno alla prima metà di novembre, la connessione era veramente di 7 Mb al mattino, poi nel pomeriggio – sera scendeva sensibilmente per attestarsi intorno ai 3 Mb/s, garantendo comunque una decenza. E’ passato del tempo e le utenze sono ovviamente aumentate, probabilmente invogliate da una sufficiente velocità (iniziale) della connessione, spartendo la coperta che si è fatta corta anzi si è ridotta al solo filo…..

Situazione a dir poco desolante cui solo Telecom può rimediare perché, è bene ricordarlo, in una cittadina come la nostra solo l’ex monopolista porta ed ha installato impianti; tutte le altre compagnie telefoniche possono stipulare tutti i contratti che vogliono ma utilizzeranno sempre e solo la stessa linea otturata come vedete qui sopra. Le alternative allo stallo ai bit attuale, può essere rappresentato dagli operatori di telefonia mobile, che hanno offerte per tutti i gusti e tutte le tasche. Nel nostro comune inoltre, è interessante l’offerta wireless dalla Micso, la quale ha il vantaggio di avere una connessione che arriva via radio da Porto Recanati e non è fornita da una società italiana, garantendo un rapporto qualità prezzo indubbiamente migliore.

Allego, in tema con l’argomento, la segnalazione di miziodel riguardo a Fastweb. L’ADSL venduta ai privati si appoggia ad una tecnologia simile alle normali connessioni ma, in pratica, è monca di una importante funzione che impedisce, nella pratica quotidiana, l’utilizzo di bittorrent ed in parte anche di e-mule. Decisamente da sconsigliare quindi anche in previsione di miglioramenti nel sistema santese.

Nel Natale della crisi che c’è ma si cerca di non vedere, Telecom accende la luminaria dell’abete secco che schianta ramo dopo ramo, giorno dopo giorno.


29 Gennaio 2009

 

Ripensando: spesso si parla della liberalizzazione totale del sistema telefonico e, passo fondamentale, è diventato la divisione in vari settori di Telecom. In sostanza spezzettare l’ex-monopolista in una serie di società che si occuperebbero rispettivamente di gestire gli impianti, un’altra di fornire il telefono-internet, come pure un’altra che distribuisce i contenuti (trasmette cioè video e musica), etc…. Riportando la questione alle piccole realtà come Potenza Picena, la società unica è al contrario un lieve vantaggio. La stessa azienda metterà in bilancio l’esosa spesa per gli impianti ma avrà come ritorno la possibilità poter vendere una gamma maggiore dei proprio prodotti; il tutto a svantaggio della concorrenza, perché Telecom avrà guadagni più alti della concorrenza, ma a vantaggio della diffusione della banda larga.

3 pensieri su “ADSL Potenza Picena: Alice nel paese delle meraviglie!

  1. Come già anticipato non solo nel nostro comune ci sono problemi, conosco gente di Macerata o Morrovalle ad esempio che hanno lo stesso identico problema. La Telecom ha assicurato che col nuovo anno amplieranno la banda installando nuove centraline….non ci credo, ma almeno hanno ammesso che un problema c’è!! 😀

  2. Dal canto mio non posso che essere una “voce fuori dal coro” in quanto continuo a stare sui 4500 in download e 380 in upload a qualsiasi ora, mattina e sera… unico inconveniente, capitato fortunatamente solo un paio di volte, caduta di linea continua causa ignota…

  3. Leggo solo ora ma a questo punto ti prego, anzi ti supplico di svelarci il segreto! La configurazione del router, il trucco. Oppure lasciaci capire quale tipo di contratto e con quale potente società telefonica che riesce in pratica a garantire il miracolo!

Rispondi a Rodolfo Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *