W il turismo

Imprenditrice, sottosegretaria al turismo.

Revisionismo storico

“… si respira quelle facce da senso critico come quando uno vede una partita di pallone non ce la fa tutti sono professori”

Superiore, avanti, oltre

L’utente, cliccando sul link sottostante, si assume la totale responsabilità degli effetti collaterali indesiderati.

In particolare, non possono essere imputabili al postatore, a holymount, al browser, al sistema operativo, nonchè al fornitore di connessioneinternet, eventuali traumi psicofisici dervivanti dalla visione dell video.

In caso di paresi totale o parziale consultare un medico.

“Il video, ricalcato sulle note del famoso “Y.M.C.A” va immediatamente rimosso dal sito del Pd» fa sapere attraverso la concessionaria per l’Italia dei Village People”

Il libertino e l’automobile

“L’automobile per il libertino è come la sua casa: una grande polverosa carrozza di serie (solo i play-boy vanno in fuoriserie) il cui motore deve trovarsi in condizioni tali da non dare fastidi che non vadano al di là della ordinaria manutenzione.

L’aspetto esteriore, come quello dell’appartamento, deve ricordare antichi fasti e mostrare tutta l’indifferenza del libertino al loro mantenimento: vernice scrostata, polvere e qualche ammaccatura daranno alla vettura il tono di una decadente ma dignitosa carrozza di famiglia – una berlina sulla quale i colori dello stemma incominciano a sbiadire, l’oro delle rifiniture a disperdersi, le livree dei cocchieri a scurirsi”

Liberamente tratto dall’Elogio del libertino di Francesco Cuomo

Sfogo di uno sp@mmer depresso

Ebbene si, mi libero dalla maschera per un momento. Sono un spammatore professionista, triste, inascoltato e deriso. Additato da tutti come il male supremo
Ho scritto più volte a tutti voi: nessuno, dico nessuno, si è mai degnato di una risposta. E questa sarebbe la vostra netiquette? Sarei forse io “l’intruso” ?
Basterebbe una mail con su scritto “Grazie per l’offerta, ma del cialis non ho bisogno. Cordiali saluti”; invece niente, il silenzio assoluto.

Governi, multinazionali, associazioni di consumatori, persino le banche ci stanno dando la caccia.

Cosa sarà mai una proposta commerciale, non pensate che le mie missive possano nascondere una realtà colma di solitudine ? un desiderio per fare due chiacchiere spaziando dal viagra fino allo scambio di identità?

Siamo trattati dal popolo della rete, come assassini, come il peggio del peggio.

Ma anche noi abbiano una dignità e lotteremo affinché siano riconosciuti i nostri diritti.

Già immagino il fastidio che provate leggendo questa mia; tranquilli: tolgo il disturbo, tanto potrei rispondermi con il vostro login e password.
Supersp@mmer